Meditazioni sul Vangelo

Meditazioni sul Vangelo

Meditazioni sul Vangelo

Meditazioni sul Vangelo

Come dall’Egitto alla Terra Promessa

Come dallEgitto alla Terra Promessa

Dio vede loppressione del suo popolo in Egitto e decide di andarlo a liberare. Limpresa non semplicissima, anzi, umanamente impossibile; essa prevede non solo la liberazione dallEgitto, ma anche linsediamento del popolo in un paese dove scorre latte e miele, ossia dove c abbondanza di tutto ci che gli uomini possono desiderare. Ma a complicare le cose, fra lEgitto e la Terra Promessa c un deserto non privo di pericoli, di insidie, di nemici. Perch la meta possa essere raggiunta, assolutamente necessario che il popolo si fidi delle iniziative che Dio vorr intraprendere lungo il cammino. Il popolo per di dura cervice, contestatore e ribelle, allora ci vuole tutta la determinazione, la pazienza e lamore di un Dio per poter realizzare il progetto.

Il passaggio dalla schiavit dellEgitto al godimento della libert nella Terra Promessa il modello o la figura di ci che Dio vuole fare con ognuno di noi. Dio vede il miserevole stato delluomo oppresso dal peccato; preso da compassione, vuole liberarlo e condurlo in una terra dove scorre latte e miele, vale a dire dove potr godere abbondanza di luce, di amore e di vita per leternit. Limpresa non banale, come voler introdurre un selvaggio nella corte di un imperatore, il modo di vivere del selvaggio dovr necessariamente subire qualche cambiamento, inoltre, la fiducia nelle iniziative che Dio vorr intraprendere per ottenere i cambiamenti richiesti un requisito fondamentale. Sarebbe una grande stoltezza se il selvaggio volesse stabilire personalmente il programma secondo le sue luci e i suoi gusti. Questo per dire che, anche nelle cose di Dio, c nelluomo una tendenza a voler fare di testa sua piuttosto che lasciarsi fare; inoltre, prevale in lui la preoccupazione del fare. Nella sinagoga di Cafarnao qualcuno chiede a Ges: Che cosa dobbiamo compiere per fare le opere di Dio? La risposta di Ges un po strana: Questa lopera di Dio: che crediate in colui che egli ha mandato (Gv 6, 29). Come a dire che per raggiungere la Terra Promessa, per accedere alla corte del Re, la prima preoccupazione non deve essere tanto cosa fare, ma accettare di lasciarsi fare da colui che la Via, la Verit e la Vita; fidarsi di colui che discende dal cielo per dare la vita al mondo (Gv 6, 33), di colui che : Il pane della vita; Ges per non ha altra vita se non quella che circola allinterno della Trinit, vale a dire una vita regolata dalle leggi del reciproco amore. Questo il programma nella mente di Dio; la sua attuazione comporter avventure e peripezie simili a quelle vissute dagli Israeliti nellesodo dallEgitto alla Terra Promessa.

Maria, che ha ricevuto la Vita da colui a cui ha dato la vita, ci ottenga il dono della fede e della docilit necessari per giungere dove suo Figlio vuole condurci.

Brevi riflessioni

NOTA: se vuoi stampare le riflessioni verranno automaticamente esclusi: l'intestazione, le immagini, i menu e il pi di pagina.

Meditazioni

Consapevole che le meditazioni proposte non sono che incerti balbettii, faccio appello alla carit del lettore perch vengano accolte con benevolenza. In fondo, davanti a Dio, siamo tutti dei bambini bisognosi di imparare a parlare l'unica lingua che si parli nel suo Regno, la lingua dell'amore.

NOTA: se vuoi stampare le meditazioni verranno automaticamente esclusi: l'intestazione, le immagini, i menu e il pi di pagina.