Meditazioni sul Vangelo

Meditazioni sul Vangelo

Meditazioni sul Vangelo

Meditazioni sul Vangelo

L'enfer c'est les autres

L'enfer c'est les autres

L'enfer c'est les autres, l'inferno sono gli altri diceva Sartre. Anche se parziale questa una verit, una verit che fa paura, una verit che vogliamo attenuare e fuggire ad ogni costo. E' cosa piuttosto grave che anche i predicatori tendano a minimizzare, ad annacquare, a sviare dalla presa di coscienza che nell'uomo non c' solo debolezza, miseria, ignoranza, ma anche la possibilit della cattiveria e della crudelt. Cos facendo non si entra nella verit e si impedisce agli altri di entrare, la conseguenza che si vanificano le condizioni per ascoltare l'unica risposta che offre agli uomini una speranza di salvezza. Se l'inferno sono gli altri perch la possibilit dell'inferno anche nel nostro cuore. Dobbiamo accettare di averne paura e di soffrirne, allora il Signore potr farci udire la sua risposta; la sua risposta non una spiegazione, non sono belle frasi, ma una manifestazione del suo volto; solo chi ha beneficiato di questa manifestazione pu dire in verit: Il popolo che camminava nelle tenebre ha visto una grande luce.

In attesa di questa manifestazione la risposta alla disperata constatazione di Sartre la parola di Ges a Silvano del Monte Athos: Tieni il tuo spirito agli inferi e non disperare, l'invocazione dell'Avvento: Vieni Signore Ges, l'atto penitenziale della Messa: Signore piet!...

Brevi riflessioni

NOTA: se vuoi stampare le riflessioni verranno automaticamente esclusi: l'intestazione, le immagini, i menu e il pi di pagina.

Meditazioni

Consapevole che le meditazioni proposte non sono che incerti balbettii, faccio appello alla carit del lettore perch vengano accolte con benevolenza. In fondo, davanti a Dio, siamo tutti dei bambini bisognosi di imparare a parlare l'unica lingua che si parli nel suo Regno, la lingua dell'amore.

NOTA: se vuoi stampare le meditazioni verranno automaticamente esclusi: l'intestazione, le immagini, i menu e il pi di pagina.